Adotta uno scrittore è il progetto del Salone Internazionale del Libro di Torino che mette al centro la promozione della lettura per formare giovani lettori attraverso l’incontro di studenti e studentesse con le migliori autrici e autori contemporanei.

Il progetto coinvolge tutti gli ordini: dalle scuole primarie alle secondarie, alle strutture detentive, alle università.

Il progetto, che nel 2022 giunge alla XX edizione, è reso possibile dall’Associazione delle Fondazioni del Piemonte che lo sostiene sin dal suo esordio.

I libri sono il punto di partenza per stringere legami, scoprire complicità, coltivare un dialogo e parlare di storie. Gli autori e le autrici entrano nelle scuole e nelle strutture detentive per mostrare il lato vivo e dinamico dei libri, così che diventino uno strumento di conoscenza utile a tutti e tutte. L’obiettivo del progetto è creare un confronto proficuo tra autore e classe, un gruppo intimo, attraverso cui interrogarsi sul significato della letteratura e sui temi che i libri sollevano. Gli studenti e le studentesse ricevono gratuitamente una copia del libro dell’autore o autrice adottata.

Al termine di ogni edizione le scuole si danno appntamento al Salone del Libro per una giornata finale di convdivisione.

ll format ha riscosso un crescente successo e partecipazione negli anni e, oltre al Piemonte, è oggi realizzato in diverse regioni italiane. In 20 anni il progetto ha permesso 467 “adozioni”, coinvolgendo 260 autori e 13.454 studenti e offerto alle scuole 168.000 biglietti di ingresso al Salone del Libro.

La XX edizione

La XX edizione prevede 26 adozioni con 27 autori, 19 scuole (di cui una sezione ospedaliera), 6 scuole carcerarie, 2 università.

Adotta uno scrittore festeggia nel 2022 un compleanno importante che verrà celebrato con la produzione di un documentario, in proiezione il 23 maggio al Salone del libro. Il video ripercorrerà la storia dell’iniziativa attraverso i materiali d’archivio, le parole e i volti dei protagonisti di questi vent’anni di adozioni.

Torna anche Si fa presto a dire Adotta! Il racconto dell’edizione 2022 attraverso sei video pillole che daranno voce all’esperienza di alcuni di sei istituti tra quelli aderenti al progetto. Le video pillole saranno realizzate dal regista Fabio Ferrero con la partecipazione della scrittrice Giusi Marchetta.

«Vent’anni sono un traguardo importante, ma anche una ripartenza più consapevole per la straordinaria avventura di Adotta uno scrittore, divenuta ormai una best practice culturale in Italia – afferma il Presidente dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte Giovanni Quaglia – Abbiamo creduto in questa sfida fin dall’inizio, e continuiamo a sostenerla nelle scuole e in alcuni luoghi di fragilità e marginalità, per offrire a migliaia di ragazze e ragazzi stimolanti opportunità di crescita come studenti e come cittadini, attraverso nuovi fiori di conoscenza, dialogo, bellezza».

Nicola Lagioia, direttore del Salone Internazionale del Libro di Torino, aggiunge: «Adotta uno scrittore è uno dei progetti di cui il Salone Internazionale del Libro di Torino va più orgoglioso. Nel corso dell’anno, per tutto l’anno, alcune delle personalità più importanti, originali e stimolanti della nostra scena culturale si recano nelle scuole – dalle scuole primarie fino alle università, ma anche nelle classi presso gli istituti penali minorili, le case circondariali e le case di reclusione – per dare origine a un percorso di grande valore didattico. In una dimensione laboratoriale (prendendosi dunque il tempo necessario) studenti e autori hanno modo di confrontarsi, di discutere, di fare insieme un tratto di strada che risulta per tutti un’esperienza importante se non indimenticabile. Essere riusciti a portare avanti tutto questo anche durante la pandemia ci riempie d’orgoglio. A maggior ragione adesso “Adotta uno scrittore” riceve nuovo slancio, rispondendo sempre più alla una delle nostre più alte vocazioni: la cura e la formazione delle nuove generazioni».

Le adozioni

Per il 2022, ognuna delle adozioni prevede tre appuntamenti (due online e uno in presenza) e il quarto conclusivo il 23 maggio in presenza alla XXXIV edizione del Salone del Libro.

Adotta uno scrittore sul Bookblog

Adotta uno scrittore ha un proprio spazio dedicato sul Bookblog, il blog del Salone del Libro dedicato alle attività per le scuole. Autori, studenti e docenti potranno costruire insieme un racconto partecipato del progetto. Un’apertura alla condivisione e al dialogo tra autori e lettori, nonché un passo avanti per raggiungere un pubblico più vasto grazie a contenuti fruibili liberamente su bookblog.salonelibro.it/