Il Salone Internazionale del Libro promuove il libro e la lettura online e offline 365 giorni l’anno a Torino, in Italia e nel mondo. Per farlo coinvolge tutti gli attori della filiera: editori, autori, librai, bibliotecari, docenti e studenti, professionali e tanti, tanti lettori.

Da trentaquattro anni organizza la più grande fiera italiana dell’editoria. L’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte sostiene da sempre l’organizzazione di questo importante appuntamento che coinvolge tutta la città.

I cinque giorni del Salone si tengono nel mese di maggio al Lingotto e in giro per la città, le attività dedicate alle scuole e agli operatori professionali.

I libri sono inoltre un attore imprescindibile per promuovere e divulgare la cultura della sostenibilità. Utilizzando come mappa i 17 obiettivi dell’Agenda 2030, il Salone costruisce progetti, collaborazioni e partenariati nazionali e internazionali. L’azione concreta della sostenibilità si manifesta sia in buone pratiche nella gestione di eventi, sia nella costruzione di una fitta rete di iniziative attente al ruolo sociale della cultura. Dalla donazione di libri ai progetti negli ospedali e nei carceri, il Salone lavora tutto l’anno per rendere la lettura più accessibile e inclusiva, portandola dove più fatica ad arrivare.