Terra Madre

Sviluppo

Terra Madre è una Fondazione, riconosciuta dalla FAO come partner privilegiato, creata per dare voce e visibilità ai contadini, pescatori e allevatori e per consentire ai produttori di lavorare in condizioni migliori ed in modo sostenibile e naturale.

Terra Madre è un progetto concepito da Slow Food, sostenuto dall’Associazione delle Fondazioni di orgine bancaria del Piemonte, frutto del suo percorso di crescita, e che oggi ha il suo fulcro nella convinzione che “mangiare è un atto agricolo e produrre è un atto gastronomico”.

 

La rete

La rete di Terra Madre è formata dagli agricoltori, gli allevatori, i pescatori, i trasformatori, i cuochi che con la loro visione e i loro saperi lavorano per promuovere una nuova gastronomia, fondata sulla tutela della biodiversità, la protezione dell’ambiente e il rispetto delle culture e delle tradizioni locali.

La rete di Terra Madre è una rete libera, “liquida”, fluida, diffusa in 150 Paesi del mondo: in tutto il mondo, le comunità locali sono oppresse dalle logiche del mercato globale, l’agricoltura di sussistenza e la funzione dei piccoli produttori sono misconosciuti perché giudicati poco produttivi e le risorse naturali scarseggiano o sono danneggiate dal sovrasfruttamento, dall’inquinamento, da attività agricole che non procedono in armonia con la natura.

La rete di Terra Madre propone soluzioni efficaci, che partono proprio dai territori, dai paesaggi, dalla conservazione di varietà vegetali e specie animali e dalle culture culinarie locali che, nel tempo, hanno permesso di preservare le risorse naturali senza deturparle.

L’incontro mondiale a Torino

Ogni due anni la rete di Terra Madre si riunisce nell’Incontro mondiale delle comunità del cibo, a Torino al Salone del Gusto e Terra Madre.

La prossima edizione si terrà nel 2022.

 

In collaborazione con:

Progetti correlati